Coach K contro la regola del one-and-done

Lo storico allenatore di Duke University e della nazionale statunitense ha parlato riguardo le regole per accedere al Draft NBA: secondo lui è giusto che un giocatore di High School, se ritenuto pronto dalle franchigie del basket senior, possa fare il grande passo senza passare dal college; inoltre ha dichiarato che dovrebbe esserci una regola per cui chi decide di entrare al college debba restarci per almeno due anni. Ha poi proposto una soluzione a ciò: “se ogni franchigia NBA avesse una squadra nella Developement League, lì potrebbero andare i giocatori di High School ancora acerbi ma che non hanno voglia di fare il campionato NCAA.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *