La piccola Riley, vera star della famiglia Curry, usa la coppa per specchiarsi

Riley Curry, figlia del Golden Boy Steph e ormai famosa quasi quanto il padre, già a cinque anni dimostra una personalità davvero straripante. L’ha dimostrato anche durante i festeggiamenti per il titolo NBA 2017: noncurante dell’importanza del momento, ha ben pensato di usare il Larry O’Brien Trophy per controllare se il suo cappellino fosse messo bene.

Anche Triple H si congratula coi Warriors, e lo fa a modo suo

Sono tante le persone che in questi giorni stanno facendo i complimenti a Curry e compagni per il trofeo vinto. Tra queste anche uno dei wrestler più famosi e vincenti di tutti i tempi, Triple H. Per l’occasione, il 47enne nativo del New Hampshire ha creato una cintura WWE con il logo dei Warriors, candidandosi al titolo di fan numero uno della squadra della Baia.

NBA Finals – Non dimenticherai facilmente questa partita

Annata storica per i Golden State Warriors, conclusa con la vittoria dell’anello dopo aver disputato dei playoff quasi perfetti. E proprio quel “quasi” è costato parecchio ad uno dei tifosi della squadra di Oakland: certo che la sua squadra avrebbe battuto anche i Cavs con uno sweep (ossia un 4-0), ha scommesso un orrendo tatuaggio in stile Richard Jefferson con la sua ragazza. Ed ecco il risultato.

Kevin Durant stellare nelle Finali, un po’ meno nei festeggiamenti

Visto l’incredibile contributo che è stato in grado di dare durante tutta la serie contro Cleveland, KD è stato eletto MVP delle Finals. Nessuna critica, dunque, per il rendimento nel gioco. Qualche commento negativo, però, è arrivato riguardo un altro argomento: è ormai diventato virale, infatti, il video in cui l’ex Thunder sputa la birra appena bevuta. Promosso dunque a pieni voti sul campo, ma bisogna decisamente migliorare nel post-partita.

Steph Curry e il sigaro invecchiato un anno

Curiosa la storia del sigaro che abbiamo visto fumare al due volte MVP dopo la vittoria in gara 5: Curry ha raccontato di come, non avendolo potuto consumare dopo le sfortunate Finals dello scorso anno, l’abbia fatto conservare ad un amico per tutta la stagione, aspettando la rivincita per goderselo a pieno. “Ho aspettato un anno intero per fumarlo. Ora posso godermi più che mai ogni tiro”, queste le parole del neocampione NBA, visibilmente soddisfatto.