I peggiori look del Draft NBA 2017

Abbiamo già visto un paio di giorni fa come la notte del Draft spesso venga “illuminata” con improponibili completi, scarpe o cravatte. E quest’anno non è andata diversamente.

Primo su tutti ad aver mostrato un look particolare (e anche ad essere chiamato) è stato Markelle Fultz: hanno colpito in primis le pacchiane scarpe marroni lucide. Nell’intervista post selezione, poi, l’ex Huskies ha mostrato l’interno della sua giacca, interamente composto di foto per l’occasione.

Dopo di lui è arrivato Lonzo Ball, che come previsto non ha mancato di mettere in mostra il brand di famiglia. Certo, farlo con un orrendo papillon nero su camicia nera forse non è esattamente il modo migliore.

Altri hanno invece deciso di rendere onore alla propria patria, come per esempio Lauri Markkanen che ha discretamente mostrato la bandiera finlandese all’interno della sua giacca, oppure Zach Collins, coi suoi improponibili mocassini e l’interno della giacca, entrambi con su la scritta “Las Vegas”.

Infine, sempre per la serie “calzature imbarazzanti”, abbiamo potuto ammirare le Christian Loubutin nere borchiate di John Collins e le stratosfericamente brutte scarpe con la scritta “Love” utilizzate da De’Aaron Fox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *