Lo sapevi che…? #2 – Tatuaggi pt.1

-Carmelo Antony, “WB”. Sulla spalla sinistra di Melo possiamo vedere un simbolo con le lettere W e B, molto simile al logo Warner Bros. In realtà a fratelli Warner non c’entrano, infatti le due lettere stanno per “West Baltimore”, luogo dove il giocatore dei Knicks è cresciuto.

-Damian Lillard, “Salmo 37”. Tra i tanti tatuaggi del cestista-rapper, quello che spicca è certamente la lunghissima scritta che percorre buona parte del suo braccio sinistro. Si tratta di un Salmo della Bibbia, in quanto Lillard è una persona estremamente credente e devota.

 

-Kobe Bryant, “Vanessa”. Il Black Mamba ha un particolare tatuaggio sul braccio destro: una corona con una farfalla in cima, e sotto il nome Vanessa. Si tratta di una dedica alla moglie, ed infatti il disegno è stato fatto nel periodo di crisi della coppia.

-Tim Duncan, “Yin-Yang meccanico”. Dal 2015, l’ex bandiera degli Spurs ha un particolare disegno sulla parte destra della schiena: un tatuaggio di ispirazione biomeccanica con al centro lo Yin e lo Yang in versione ingranaggio. Il tutto sta a simboleggiare l’unione della spiritualità con l’ingegno umano.

-Chris Andersen, “Birdman”. Il soprannome “Birdman” del più famoso tatuato dell’NBA non deriva solo dalla sua esultanza: vari suoi tatuaggi, infatti riguardano il mondo dei volatili. In primis ovviamente le due ali tatuate sull’interno dei bicipiti, ma anche la scritta “Free Bird” sul collo, le due aquile sulle spalle e l’uccello azzurro coronato sul petto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *