LeBron James il più amato dai rookie, Russell Westbrook secondo

L’annuale sondaggio ha rilevato che il giocatore più apprezzato dai giovani in uscita dal Draft 2017 è LeBron James, con il 31,5% dei voti; dietro di lui Russell Westbrook con il 19,4%. Pochi voti per Kevin Durant (5,6%), che questa classifica l’ha già vinta tre volte consecutive ma, dopo il suo passaggio ai Warriors, ha perso buona parte dei consensi. Zero voti per Stephen Curry, mentre Draymond Green è terzo al pari di KD.

Iguodala racconta: “Draymond Green fenomeno a basket, pessimo negli altri sport”

In un’intervista, Andre Iguodala ha parlato del suo compagno di squadra, nonché leader vocale dei Golden State Warriors, Draymond Green: “Sul campo da basket è incredibile, ha una comprensione del gioco davvero pazzesca, è uno dei giocatori in assoluto più intelligenti. Questo potrebbe far pensare che lui abbia una propensione per lo sport, ma non è così; in tutti gli sport che non siano pallacanestro è veramente negato”.

Draymond Green si lamenta con Lillard: “Lascia tranquillo Carmelo”

Il leader vocale dei campioni NBA, famoso per il suo essere polemico, ha criticato il comportamento del playmaker dei Blazers Damian Lillard, che negli ultimi giorni sta “pressando” Carmelo Anthony per convincerlo a firmare a Portland. Sotto ad un post di Dame riguardante un possibile arrivo di Melo, infatti, Draymond ha commentato un ironico “Dagli una pausa”; che questa sia la prova del timore dei Warriors di avere degli avversari all’altezza?

Draymond Green: “Non avete ancora visto il meglio dei Warriors”

Intervistato dalla BBC riguardo ai nuovi “superteam” della Western Conference, Rockets e Thunder, il leader vocale dei Warriors ha risposto: “La corsa per raggiungere il nostro livello è una cosa molto positiva per la lega, ma non c’è ancora nessuno che possa batterci. Noi continueremo a migliorare, non avete ancora visto il meglio”.

Draymond Green e la maglietta provocatoria

Durante le celebrazioni del titolo che si sono svolte ad Oakland, ha colpito la maglietta con la scritta “Quickie” indossata dal numero 23 dei Warriors; lui, discreto come al suo solito, ne ha prontamente spiegato il significato: la “Q” è il soprannome dello stadio dei Cavaliers (la Quicken Loans Arena), in cui i padroni di casa sono stati abbattuti “quickly”, inoltre la maglietta è addirittura stata prodotta a Cleveland.